SUPER RUGBY: IL VENERDÌ A CANBERRA E A CAPE TOWN BRUMBIES-WARATAHS= Questo derby australiano, che si disputa al GIO Stadium di Canberra, mette di fronte la terza e la seconda della conference, separate da 2pt. Con questo match i locali, che hanno in realtà giocato un match in più, proveranno a effettuare il sorpasso mentre i Tahs possono guadagnare la vetta, per solo un giorno o fino al prossimo turno in base a cosa faranno i Rebels impegnati a Johannesburg. I Brumbies qui sono a mio avviso un po’ sottovalutati, li avrei messi favoriti di 3pt e invece all’inizio lo erano di 1pt mentre ora da qualche parte sono addirittura sfavoriti. Il motivo di questo movimento è presumibilmente l’assenza di Pocock per infortunio: assenza indubbiamente pesante per l’apporto che dà sia caratterialmente sia tecnicamente. Il XV non è al meglio ma appare comunque corretto: T.Banks, Speight, T.Kuridrani, Simone, Taliauli, Lealiifano, Powell, McCaffrey, Cusack, Valetini, S.Carter, Rory Arnold, Leuluaialii-Makin, F.Fainga’a, Sio. Mancano, oltre a Pocock, Muirhead, T.Pulu, Peni e A.Alaalatoa. La franchigia di Sydney non si esprime come i nomi a disposizione lasciano pensare; ha tante stelle ma qualcuna non è in forma e nel complesso non gioca in modo brillante. Ha perso di 1pt in casa coi Canes e vinto di 1pt in trasferta coi Sunwolves, partite che forse avrebbero dovuto avere esiti opposti. Sabato scorso ha battuto di 11pt i Reds, che sono poca cosa. Questo il XV annunciato da coach Gibson: Beale, I.Folau, Ashley-Cooper, K.Hunt, Newsome, Foley, Gordon, Dempsey, Hooper, Hanigan, Simmons, Holloway, Kepu, D.Fitzpatrick, Johnson-Holmes. Non vedo assenze pesanti, l’unica da rilevare forse è T.Latu, ma non mi sembra ben composto: strano vedere I.Folau all’ala visto che a estremo dà il meglio di sé, strano che al suo posto ci sia Beale che per me incide di più da centro, Ashley-Cooper non mi piace e a centro ancor meno, K.Hunt a primo centro mi lascia dei dubbi. I Brumbies hanno una fase di conquista molto solida, è il loro punto di forza; da qui possono mettere in difficoltà i Waratahs. Anche i backs non sono da sottovalutare. Certo, manca Pocock ma non è un giocatore a far la differenza, per quanto forte. Li ho visti giocare molto bene contro i Chiefs, che sono in estrema difficoltà a onor del vero, e li hanno battuti di 37pt per quella che è l’unica loro vittoria finora. Nell’altro match interno, hanno perso all’esordio di 7pt coi Rebels. Sabato scorso hanno perso di 3pt coi Rebels, stavolta in trasferta, e prima di 30pt presso gli Hurricanes. In casa dovrebbero essere consistenti, in passato chi è passato lo ha fatto di poco. Per me possono vincere, non li vedo perdenti un’altra volta dopo aver già perso due derby, entrambi coi Rebels (in casa di 7pt e in trasferta sabato scorso di 3pt dopo aver chiuso nettamente avanti la prima frazione). Se invece perderanno, non dovrebbe essere di tanto; penso sarà un match equilibrato. STORMERS-JAGUARES= La franchigia argentina, al secondo match del suo tour nella Raimbow Nation, va al Newlands di Cape Town per un altro scontro con un team della sua conference dopo quello coi Lions di sabato scorso. A Johannesburg ha perso di 8pt ma il risultato è bugiardo: a meno di 30 minuti dalla fine era sotto di 34pt, riuscendo a ridurre il deficit grazie al fatto che i rivali hanno completamente mollato dimenticandosi che a rugby esiste il placcaggio (3 mete prese negli ultimi 8 minuti). Penso che l’handicap che avevamo messo di 20pt è entrato giustamente, anche se come bet non è stata particolarmente felice; però è sbalorditivo che alla fine il gap sia stato in singola cifra. Da notare che i Lions avevano tanti assenti e diversi giovani in campo, ciononostante hanno dominato. I sudamericani non erano al meglio è vero, ma il XV non era male; dove non sono piaciuti è stata la difesa, veramente debole, e anche davanti non hanno convinto. A Johannesburg si sono infortunati tre elementi: Orlando, Boffelli e Kremer. Erano invece già out il capitano Creevy e de la Fuente. Coach Quesada opera nove cambi rimettendo diversi titolari che sabato erano in panchina: Tuculet, Delguy, Moroni, Ezcurra, Moyano, Diaz Bonilla, Cubelli, Ortega Desio, Lezana, Matera, Lavanini, Petti, Medrano, Montoya, Vivas. La franchigia sudafricana ha riposato lo scorso weekend e ritrova dei giocatori importanti ossia Kitshoff e Augustus; gli altri cambi rispetto all’ultimo match sono Ntubeni e D.Leyds mentre in panchina si rivede pure Wiese. Coach Fleck ha deciso di lasciare in panchina la stellina D.Willemse, che potrà dare il suo impatto a partita in corso, schierato a estremo o apertura. Il XV: D.Leyds, S.Petersen, D.du Plessis, de Allende, SP Marais, J.L.du Plessis, H.Jantjies, Augustus, P.S.du Toit, Kolisi, Schickerling, Etzebeth, Malherbe, Ntubeni, Kitshoff. È praticamente al completo, forse l’unico assente rilevante è J.Vermaak ma H.Jantjies mi è piaciuto per la sua elettricità. La panchina è di spessore con Mbonambi, C.Fourie, W.Louw, Wiese, J.Coetzee, J.Phillips, R.Nel, D.Willemse. Nella conference, gli Stormers sono ultimi ma sono anche gli unici ad aver giocato solo 3 match. Dopo essere stati distrutti all’esordio a Pretoria di 37pt, hanno battuto in casa i Lions di 2pt da sfavoriti di 7pt se non erro e in trasferta gli Sharks di 5pt da sfavoriti di 7pt. Sono solidi e concreti, per essere sudafricani, quindi piazzano quando possibile e cercano di imporsi davanti soprattutto. Li vedo superiori in mischia e in generale fisicamente; si presentano con una squadra davvero consistente e al Newlands sono tradizionalmente ossi duri. I Jaguares hanno vinto contro Bulls e Blues in casa e perso coi Lions in casa e in trasferta. Magari non saranno deboli difensivamente come sabato scorso ma mi sembrano inferiori e con qualche assenza pesante; infine, hanno pure avuto una settimana corta mentre gli Stormers si preparano da due settimane. DOPPIA @1.53 Brumbies H +11 @1.22 Stormers @1.26 [Bet365; Conf. 3 U]

17h36 - 14 mars 2019
Rugby Bet - Pronostici Ovali